Video
0 commenti

Videorecensione : Lone Survivor

sicuri di voler sapere cosa siano le urla fuori dalla porta ?

il 22 novembre 2013 (15:00) di
 

Come prima vera video recensione di Games969 per il comparto Indie, oggi vogliamo proporvi un titolo ormai abbastanza famoso pubblicato nel Marzo 2012 per PC e da poco riportato con il Directors Cut anche su PS Vita. Lone Survivor. Uno splendido esempio di cosa una mente preparata e volenterosa può fare da sola, infatti, il gioco è stato ideato, prodotto e musicato da Jasper Byrne e il suo one man studio Superflat Games.

screenshotF

Lone Survivor vi calerà senza premesse nella vostra nuova routine quotidiana, quella di dover sopravvivere all’interno del vostro residance ad una epidemia di non specificata natura che tramuta i contagiati in esseri mostruosi dediti solo alla ricerca di cibo, voi. L’inattesa sensazione che questo 2D a scorrimento riesce a trasmettere è destabilizzante per chi è ancora convinto che maggiore realismo grafico equivalga a maggiore immersione emotiva. I pixeloni che si affacciano sul vostro monitor sono solo il “vestito” che questa storia indossa, tutte le dinamiche studiate di J.Byrne sono perfettamente cucite tra loro e con lo splendido comparto sonoro rendono lo scorrere del gioco una lunga discesa verso l’oscurità. Tutto è appositamente e meticolosamente sistemato per sincronizzare il player con gli stati emotivi del protagonista, solitudine e disagio mentale si uniranno a schizzi di humor inglese e rantolanti discorsi insensati, i vostri bisogni umani faranno a pugni con i vostri obiettivi di sopravvivenza mescolandosi fino a perderne le tracce.

screenshotE

Figlio putativo delle fastidiose e maligne sensazioni di Silent Hill, Lone Survivor si rivela una gemma con pochi eguali nel suo genere, Jasper Byrne non ha sbagliato nulla in quello che ha inserito e in quello che ha volutamente omesso, ogni scelta in game è importante per vedere tutti i finali disponibili, rendendovi ancora più difficile decidere cosa e come fare ma, al contempo, coccolandovi nella consapevolezza che dovrete giocarlo altre volte per saggiare a pieno tutte le portate che il Sig. Byrne ha deciso di servirvi.

 In attesa che quel geniaccio ci trascini in qualche nuovo incubo classico, vi lasciamo alla nostra video recensore Ivan King, che vi porterà di persona all’interno della vita di “You”, cercando di darvi la forza  per assecondare la necessità di aprire quella porta, decidendo così tra vita e morte alla maniera che “You” predilige, facendo “spallucce”.

Se volete deliziarvi come noi di questa chicca potete andare direttamente al sito dedicato.


FacebookRedditPocketPrint