Scelto dalla redazione
13 visite 0 commenti

Supercharged Robot Vulkaiser Recensione

Go! Go! Vulkaiser!

il 7 giugno 2015 (11:00) di
 

Se dico le parole robottoni giapponesi di certo molti lettori saranno invasi da una prepotente sensazione di nostalgia, infanzia e adolescenza passate in compagnia delle avventure di questi enormi bestioni metallici che salvavano il pianeta per lennesima volta dallennesima minaccia aliena/robotica, ovviamente guidati e controllati da un ragazzo umano le cui vicende personali fanno da sfondo ai combattimenti per la salvezza dellumanità. Grendizer/Ufo Robot, Mazinger Z, Giant Robot, Daitarn 3la lista sarebbe lunga da compilare, ma non siamo qui per parlare dei robot del passato bensì di un nuovo salvatore meccanico che entra di prepotenza nel nostro presente videoludico: i ragazzi di ASTRO PORT, un team giapponese formato da tre persone, si uniscono contro le forze del male a Nyu Media per portare sui nostri PC unavventura che ricorda molto un gioco uscito per Sega Saturn sviluppato da Dezaemon2 intitolato Riot Robo Valkaiser; certamente non potremo che essere felici di rivivere sensazioni della nostra infanzia, quando un giocattolo di plastica a forma di robot trasformava un caldo e tranquillo pomeriggio estivo in una tremenda battaglia spaziale per la difesa del pianeta Terra. Supercharged Robot Vulkaiser (超電気ロボ バルカイザー Cho Denki Robobarukaiza) è decollato contro larmata di Gogoh!

1970年代テレビアニメ風! 1970 TV Cartoon Style!

Unintroduzione in puro stile nipponico è doverosa quando ci si avvicina ad un prodotto indie come Supercharged Robot Vulkaiser, creato con una tale spremuta di passione per i prodotti dellepoca che sembra arrivarci direttamente dalla fine degli anni 70, periodo storico dorato per i grandi robot giapponesi: nellanno 1977 larmata spaziale di Gogoh guidata dal generale Roz attacca il pianeta Terra, e sembra non esserci alcuna speranza per il genere umano con gli abitanti che fuggono terrorizzati, impotenti contro le navicelle spaziali2015-06-05_00007 ed i robot tecnologicamente avanzati dellesercito extraterrestre. In quel momento il professor Amamori, geniale inventore, lancia allattacco il super-robot Vulkaiser per difendere i popoli del mondo e scacciare la minaccia aliena: pilotato dal coraggioso Takuya Akatsuki, il grande Vulkaiser vola alto nei cieli per iniziare la sua missione a suon di lanciapugni/razzo nella miglior tradizione dei grandi robot.

La cosa che salta subito allocchio di Supercharged Robot Vulkaiser è il grande impegno degli sviluppatori nel ricreare una sensazione retrò in ogni cosa, dalle musiche allestetica, dalle animazioni al design di nemici ed alleati: tutto nel gioco ci riporta indietro negli anni doro dellanimazione nipponica fino alle schermate di intermezzo tra un livello e laltro che ricordano ciò che a quel tempo era possibile vedere sui canali televisivi giapponesi. Il gioco è uno sparatutto a scorrimento orizzontale con unampia componente danmaku shooter che richiama una serie di grande successo per PC: 東方Project Touhou Project è una serie di shooter a scorrimento verticale creata dal giapponese ZUN e caratterizzata dalla miriade di proiettili nemici da schivare con grande impegno di riflessi; a differenza di molti altri danmaku, Vulkaiser non verrà distrutto da un colpo solo ma dispone di una barra della vita che verrà parzialmente ripristinata al termine di ogni livello, a seconda del punteggio ottenuto.

Vulkaiser è un robot imponente ma lunico punto che bisogna evitare di far colpire è situato nel centro della sua struttura e brillerà in modo evidente ogni volta che un proiettile nemico sarà vicino a noi: il movimento è controllato dalle frecce direzionali sulla tastiera, mentre il tasto INVIO si occuperà di far fuoco; il supporto controller USB ci consentirà di controllare il grande Vulkaiser in modo preciso ed intuitivo.

Vulkaiser in azione!

Il veicolo principale è pilotato dal già citato Takuya Akatsuki, ma altre quattro persone sono al suo fianco in questa battaglia e rappresentano altrettanti innesti meccanici che modificheranno in modo sostanziale il tipo di attacco del robot e le strategie ad esso collegate: ogni modulo di attacco ha una barra della vita a sè stante e ci permetterà di scatenare un potente Attacco Omega quando il caricamento sarà completato:

  • Kaiko Yamashita Thunder Fighter: un ragazzino molto sicuro di sè e sprezzante del pericolo, chiama Takuya sempai e si occupa di un modulo dattacco che lancia scariche elettriche molto ampie, che permettono un buon controllo delle masse di2015-06-05_00018 nemici su schermo; lAttacco Omega è rappresentato da un fascio di luce elettrica dritto e che causa un buon quantitativo di danni
  • Kimiko Usui Needle Fighter: Kimiko è una ragazza giovane e solare, cerca sempre di dispensare buoni consigli e fare del suo meglio mentre manovra il suo modulo dattacco che lancia grandi quantitativi di piccoli proiettili appuntiti simili ad aghi e perfetti per ripulire lo schermo da molti nemici; lampio raggio va a scapito del danno ridotto che i colpi arrecano, e lAttacco Omega è una versione potenziata dello sparo standard
  • Yukimasa Murata Rocket Fighter: veterano di guerra, Yukimasa non teme la morte e parla a Takuya chiamandolo ragazzino mentre parla delle sue esperienze di guerra e da consigli su come sopravvivere; il suo modulo dattacco lancia scie di missili che occupano una porzione di schermo ridotta, mentre lAttacco Omega è un grande razzo che arreca buone quantità di danno nellimpatto e nellarea dellesplosione.
  • Suzuna Jujo Drill Fighter: ha perso i familiari durante lattacco iniziale dellarmata di Gogoh alla Terra, e per questo motivo risulta fredda, introversa (un classico stereotipo tsundere ndr) ed estremamente determinata nel vincere la guerra contro gli alieni: il Drill Fighter che lei controlla è il potenziamento più complesso da usare in gioco, dato che ha un raggio dazione molto ridotto che ci porterà a stretto contatto con i nemici; in compenso, la trivella arreca enormi quantità di danno e lAttacco Omega permette di sparare unaltra trivella che fa da scudo bloccando i colpi nemici.

I moduli di attacco aggiuntivi permettono di creare una buona varietà di strategie (soprattutto il Drill Fighter) ed ogni giocatore troverà presto il suo preferito, a seconda dello stile di gioco: come dicevamo in precedenza il Vulkaiser viene riparato alla fine di ogni stage e lo stesso accade per i moduli aggiuntivi, ma se un modulo dovesse venir distrutto durante un livello non sarà più recuperabile.

2015-06-05_00004Supercharged Robot Vulkaiser si basa su unesperienza di gioco ampiamente rodata e la longevità beneficia enormemente del fattore rigiocabilità: i quattro livelli di difficoltà disponibili, gli achievements di Steam e ed il gameplay immediato ma mai noioso creano un connubio assai funzionale per il giocatore desideroso di mettersi alla prova o anche solamente alla ricerca di qualche minuto di divertimento senza troppo impegno.

Esteticamente il gioco si presenta come un omaggio allepoca dei 16-32bit con animazioni volutamente scattose, colori vividi atti a marcare specificamente i colpi diretti verso il nostro robot così da permetterci di schivarli con la dovuta attenzione. Il comparto sonoro è particolarmente accattivante: ci vengono regalate emozioni di vera esaltazione con temi musicali ispiratissimi alle saghe di robottoni anni 70/80 ed effetti sonori di uguale impatto.


Iscriviti al canale di G969:

 


FacebookRedditPocketPrint


Commento finale
 

Supercharged Robot Vulkaiser appartiene ad una categoria che, nel panorama videoludico attuale, si colloca in una nicchia apprezzata solo da pochi giocatori in occidente ma che in Giappone è apprezzatissima: lo stile anni '70/ '80 richiama i grandi robot che hanno plasmato l'infanzia di molti adulti attuali e qui sta il fascino principale di quest'opera videoludica. Il gameplay in stile danmaku shooter a scorrimento orizzontale affonda le sue radici nel passato e ci offre un divertimento arcade difficile da trovare in produzioni odierne, con un ampio fattore rigiocabilità e ulteriore arricchimento dato dagli achievements di Steam: il grande Vulkaiser è arrivato per salvare il pianeta Terra dall'armata aliena di Gogoh! Go Vulkaiser!

Il Gioco
 
Piattaforma
Sviluppatore

ASTRO PORT

Publisher

Nyu Media

Data di uscita

4 Giugno 2015

Pro

- ビッグロボット!! (Grande Robot!)
- Gameplay in stile arcade/danmaku shooter divertente e con ampia rigiocabilità
- Esteticamente e sonoricamente azzeccatissimo, in vero stile "robottoni"

Contro

- Stile arcade/danmaku che potrebbe non piacere a tutti

Redazione
Il voto di G969
8.5


Per maggiori informazioni su questo voto leggi la nostra policy sulle recensioni