Scelto dalla redazione
182 visite
FacebookTwitterGoogle+RedditLinkedInPocket
0 commenti

Super Smash Bros (3DS) Recensione

Nintendo picchia duro

il 29 settembre 2014 (16:00) di
 

Era lanno 1999, la console era Nintendo 64: erano anni di grande fervore, di sviluppo tecnico del videogioco con il 3D ormai diventato standard e la necessità di nuove idee si faceva prepotentemente strada in una grande azienda come Nintendo, dominatrice incontrastata del mercato negli anni 80/90 e per la prima volta arrancante sotto i colpi della nuova arrivata Playstation. Unidea giunse da HAL Laboratory, studio di sviluppo che allepoca era presieduto dallo stesso Satoru Iwata che sarebbe poi diventato presidente di Nintendo, successore di Hiroshi Yamauchi: il collaboratore di Iwata, Masahiro Sakurai (già papà di Kirby) lanciò lidea di un picchiaduro con stile cartoonesco che chiamasse a raccolta tutti i più famosi personaggi Nintendo, per sfide allultimo colpo con un sistema di combattimento innovativo; pochi si sarebbero aspettati di vedere quel progetto, per giunta low-bugdet per lepoca, diventare una IP di punta per le console della grande N. Oggi, a distanza di 15 anni dalla comparsa del primo capitolo, siamo pronti ad accogliere sulla nostra console portatile la nuova incarnazione di questa fortunata serie: Nintendo ci stupirà ancora una volta? Vediamo insieme Super Smash Bros per Nintendo 3DS.

Tutti sul ring

La principale caratteristica di Super Smash Bros è sempre stata nel suo sistema di combattimento, diverso dai picchiaduro classici e basato sui salti, sullimmediatezza dei comandi e sulla versatilità di ogni singola mossa a disposizione. Non ci sono barre di energia da super smash bros recensione 01svuotare a suon di pugni, bensì un numero percentuale che aumenterà ogni volta che infliggeremo danni al nostro avversario, con un consequenziale aumento della distanza che il nemico coprirà una volta colpito dai nostri attacchi più potenti: lobiettivo è scaraventare gli avversari fuori dal ring sul quale ci troviamo, lanciandoli abbastanza in alto, molto lontano di lato oppure facendoli cadere nel precipizio sottostante. Questa formula (invariata in tutti gli episodi) dona al gioco un tema molto cartoon e al tempo stesso lo rende molto divertente dal punto di vista del gameplay: ogni personaggio dispone di un set di mosse speciali e non, utilizzabili tramite semplici comandi che donano a ogni partita la frenesia tipica della serie.

Di fatto, Super Smash Bros si può paragonare a uno strano ibrido tra un picchiaduro e un platform. Nello specifico, questa versione segue la strada intrapresa in Super Smash Bros: Brawl con unattenzione specifica rivolta da Sakurai alla quantità/qualità dei personaggi presenti. Da Mario a Samus, da Olimar a Little Mac, da Mega Man a Palutena, tutti i personaggi più amati sono presenti, riuniti sotto la bandiera della grande N, e benché a volte i più diversi tra loro sembrino un po fuori contesto (come Samus in Tuta Zero), il gioco va alla grande e appassionerà senza alcun problema i fans Nintendo e chi si avvicina per la prima volta alla serie. Menzione particolare va data per i famosi Lottatori Mii, personalizzabili con un set di mosse a nostra discrezione, ma purtroppo utilizzabili sono nel single player e nel multiplayer locale o con chi è inserito tra i nostri amici: un vero peccato, dato che la possibilità entusiasmò molti sin dal suo annuncio durante il Digital Event.

Le arene di gioco sono una trentina, ma purtroppo si rivelano assai limitate nella varietà, per una specifica scelta di Sakurai nel differenziare lofferta tra questa versione del gioco e quella in arrivo per Wii U: molti degli scenari di gioco sono ereditati dal passato, graficamente meno incisivi, con conseguente perdita di identità propria, eccezion fatta per una manciata di scenari veramente bellissimi. Arene e personaggi si uniscono in un connubio riuscitissimo di gameplay che è senza alcun dubbio il maggior pregio di questo episodio della serie, in grado di unire sistema di controllo e versatilità dei lottatori in un unico prodotto veramente eccellente. Concludo con un solo avviso: attenti a Master Hand. sì, cè ancora.

SOTTO A CHI TOCCA

Il single-player è stato arricchito notevolmente, anche se non si raggiungono purtroppo gli eccelsi livelli della modalità Emissario nel Subspazio di Super Smash Bros: Brawl a livello di longevità e impegno necessario al completamento. La classica modalità Storia, composta da un susseguirsi di combattimenti fino ad arrivare allultimo boss, raggiunge su questa versione un nuovo tetto di qualità stilistica e di gameplay: dovremo affrontare sfide diverse e molto divertenti, il cui livello risulta direttamente proporzionale al numero di super smash bros recensione 02gettoni scommessi nelle fasi iniziali. Oltre a questo è presente la nuova Avventura Smash dove ci ritroveremo a esplorare delle mappe labirintiche con lobiettivo di eliminare il maggior numero di nemici possibile, in competizione con altri personaggi: unaggiunta interessante, molto simile ad altri prodotti della mente di Sakurai, che prolunga leggermente la durata single-player del gioco.

Passando al multiplayer, vero cuore pulsante di ogni gioco di questo genere, possiamo tranquillamente confermare lalta qualità di questo prodotto: nonostante alcuni momenti di lag durante il gioco online (niente di tremendo, comunque, almeno nelle sfide 1 vs 1) le sfide sono appassionanti, con un alto livello di competizione che sicuramente renderà felici i veterani e i più tecnici fans della serie. Il gioco in 4 risente del classico fattore caos che inevitabilmente si crea, sia online sia offline, in termini di controllo dei propri personaggi: un difetto difficile da correggere, considerato lampio uso di barriere e schivate che si rende necessario per evitare di essere massacrati dai propri avversari o, più di frequente, da colpi vaganti dei molti power-up presenti. Purtroppo va fatta notare lassenza di multiplayer condiviso con una sola cartuccia (cosa possibile invece in Mario Kart 7) che avrebbe decisamente facilitato laccesso a sfidanti sprovvisti della cartuccia con il gioco completo.

Esteticamente Super Smash Bros per 3DS ci mostra in azione, con fluidità praticamente perfetta, qualcosa che si credeva impossibile da ottenere sulla console portatile di casa Nintendo.Esteticamente Super Smash Bros per 3DS ci mostra in azione, con fluidità praticamente perfetta, qualcosa che si credeva impossibile da ottenere sulla console portatile di casa Nintendo: animazioni, sfondi, effetti tutto è allo stato dellarte e il gioco avanza scattante senza il minimo tentennamento. Sul piccolo schermo del nostro 3DS si perdono inevitabilmente alcuni dettagli, soprattutto durante i cambi di zoom se si dovesse scegliere di rimuovere completamente il bordo nero che scontorna i lottatori in azione: nonostante questo, tutto funziona a meraviglia in ogni momento, anche con il 3D stereoscopico attivato che (incredibilmente) non risulta confusionario e non compromette la fluidità del gioco. Se graficamente possiamo essere pienamente soddisfatti, il comparto sonoro è ancora più esaltante con temi musicali in versione remix di molte vecchie glorie (i temi di Megaman/Rockman restano sempre e comunque i miei preferiti, ndr) che faranno la felicità di molti. Medley a parte, gli effetti sonori sono ottimi e ripresi dalle vecchie versioni della serie, accompagnati da new entry adattate per i nuovi personaggi presenti.


Iscriviti al canale di G969:

Commento
 

Super Smash Bros arriva su 3DS ed incarna il perfetto gioco per una console di questo tipo: appassionante, veloce, realizzato magnificamente sia esteticamente che a livello di gameplay, è certamente un acquisto obbligato per chiunque abbia tra le mani la "piccola" di casa Nintendo. Sakurai ha ripreso in mano la sua creatura più famosa (no, ormai non è più Kirby) e l'ha trasportata a meraviglia su handheld creando un gioco al quale è difficile resistere, nintendari o no. Nonostante i piccoli problemi che si possono incontrare nei 4 vs 4 o nel bilanciamento di alcuni personaggi, l'esperienza è e rimane decisamente da provare. Quando si ha tra le mani un gioco di questo calibro, si ha la vera "Nintendo Difference" e non possiamo che esserne felici.

Il Gioco
 
Piattaforma
Sviluppatore

Sora Ltd. - Bandai Namco Games

Publisher

Nintendo

Data di uscita

3 Ottobre 2014

Redazione
Il voto di G969
9.0

Passa su per votare
Lettori
Il voto dei lettori

Hai votato

Pro

- Giocabilità a livelli eccelsi
- Tenicamente rasenta la perfezione
- Roster ricchissimo e modalità single player finalmente migliorata
- Multiplayer 1 vs 1 entusiasmante

Contro

- Personaggi a volte sbilanciati tra loro
- In quattro può diventare fin troppo caotico
- Peccato per la mancanza del multiplayer con una sola cartuccia condivisa

Per maggiori informazioni su questo voto leggi la nostra policy sulle recensioni