11 visite 0 commenti

Mighty Switch Force! Hyper Drive Edition Recensione

Ferme, in nome della legge!

il 29 giugno 2015 (12:00) di
 

Personalmente ho sempre seguito con interesse e grande piacere lepopea videoludica dei ragazzacci di WayForward, relegati quasi sempre a produzioni meno famose ma spesso splendide sotto tutti i punti di vista: come non ricordare il recente (ed eccellente) DuckTales: Remastered e più genericamente la saga di Shantae iniziata nel 2002 su GameBoy Color, dove la genietta saltellante ha iniziato le sue avventure che si trascinano fino ad oggi offrendo uno spettacolo 2D che molto ha da insegnare ai colossi del videoludo. Loriginale Mighty Switch Force! arrivò nel 2011 su Nintendo 3DS ma ora, in una nuova veste pulita e brillante, arriva anche su PC per offrire tutto quel divertimento cartoonesco ed immediato che piace soprattutto a chi cerca videogiochi che abbiamo il gusto di una volta senza però rinunciare a scoppiettanti spettacoli di grafica odierna. Prepariamoci a correre, saltare e sparare in nome della legge con Mighty Switch Force! Hyper Drive Edition.

ATTENTI A QUELLE CINQUE

Vestiremo i succinti panni tecnologicamente avanzati della poliziotta Patricia Wagon, sempre in prima linea con laiuto del robot Corporal Gendarmor che fa le veci sia di braccio destro che di mezzo di trasporto. Il dinamico duo è perennemente sulle tracce della banda delle Space Hooligan, cinque sorelle criminali che sono riuscite a svignarsela durante il trasporto nel carcere di massima sicurezza dove erano attese per una lunga ospitalità. Le ragazze non hanno perso tempo e si sono date alla fuga e riacciuffarle sarà Mighty 1compito della simpatica Patricia con laiuto della sua Pellet Gun e dellelmetto altera-realtà Siren. La trama non è particolarmente complessa e non cè alcuna necessità che lo sia, poichè in questo interessante connubio tra platform, action e puzzle lobiettivo è semplicemente percorrere i livelli e catturare le cinque fuggiasche per poi tornare alla base raggiungendo Gendarmor che verrà a prelevare Patricia a missione conclusa.

Il gioco si sviluppa in ambienti 2D che portano a ragionare orizzontalmente e verticalmente, vista limpossibilità di spostarsi in altri modi e considerando che Patricia può sparare solamente in orizzontale: nonostante saltare e sparare siano azioni da effettuare con regolarità, la maggior parte del lavoro nella risoluzione dei puzzle sarà affidato ad un uso fantasioso dellelmetto Siren, in grado di far scomparire o riapparire blocchi di svariata natura. Nelle fasi iniziali mi sono scontrato con enigmi relativamente semplici che richiedevano solamente un pò di tempismo e di prontezza, ma la situazione ha iniziato a cambiare radicalmente con lintroduzione di blocchi-cannone capaci di sparare Patricia (ed eventuali nemici) verso altre zone, blocchi di pietra da distruggere a colpi di arma da fuoco oppure utilizzando particolari mostri-bomba e così via. Personalmente ho molto apprezzato lingegno e la varietà delle situazioni da affrontare, anche se va fatto notare che, soprattutto a livelli avanzati, i meccanismi di gioco iniziano a deviare prepotentemente verso la formula trial and error, cosa che può causare non poca frustrazione, soprattutto a chi non è molto avvezzo a questo genere di giochi.

Il sistema di controllo per la versione PC include sia i comandi da tastiera sia lutilizzo di joypad, soluzione consigliatissima soprattutto per i livelli più avanzati dove sarà necessaria una reattività maggiore che solo un controller può dare: la versione Steam del gioco include ovviamente alcuni achievements unici da sbloccare, che faranno la felicità di tutti i cacciatori di trofei.

IO SONO LA LEGGE

Ho controllato le mosse di Patricia nei ventuno livelli che compongono la campagna single player ed apprezzato la possibilità di aumentare il livello di sfida con la modalità Hyper, che sblocca delle versioni rivedute dei livelli originali incrementando la difficoltà: sebbene la scelta sia ottima a livello di gameplay e soprattutto nellaumentare la longevità media del gioco, il livello di frustrazione raggiunto in alcune sezioni è veramente alto. Il gioco in sè ha una durata abbastanza limitata, ma tentare di sbloccare ogni cosa possibile è una sfida ardua che sarà apprezzata solo dai giocatori più hardcore e tendenti allauto inflizione del dolore, considerato ancheMighty 2 che Mighty Switch Force! Hyper Drive Edition sprona a tentare un approccio in stile speed run per ottenere un buon risultato in termini di tempo per il completamento dei livelli.

I nemici presenti nel gioco hanno spesso una funzione puramente meccanica nella risoluzione di enigmi, visto e considerato che sono estremamente semplici da eliminare e raramente ci colpiranno togliendoci uno dei tre cuori/HP a disposizione: capiterà invece molto più spesso di incontare la morte su spine mortali o burroni al seguito di tempismo errato nelle maledette sezioni di lancio tramite i già citati blocchi-cannone.

Mighty Switch Force! Hyper Drive Edition porta avanti piacevolmente il classico stile WayForward per quanto riguarda lestetica in generale e la grafica: qui abbiamo a che fare con una versione ripulita in HD e ben fatta che mi ha permesso di apprezzare appieno lo stile cartoon tipico delle produzioni del team californiano, che strizza locchio allanimazione giapponese ed è sempre carico di un simpatico sexual innuendo (come avrete notato dallimmagine in calce alla recensione ndr) già visibile nella serie Shantae e presente anche in questa versione di Mighty Switch Force; generalmente le animazioni sono ben fatte e fluide, il mondo è colorato e piacevole ed il personaggi benchè poco caratterizzati sono apprezzabilissimi. A livello sonoro non cè niente di particolarmente esaltante da notare, nonostante tutto il comparto sonoro sia azzeccato e piacevole, passando dai temi musicali fino al doppiaggio inglese, anche questo molto cartoon.


Iscriviti al canale di G969:

FacebookRedditPocketPrint


Commento finale
 

Mighty Switch Force! Hyper Drive Edition porta in una bellissima veste HD un'idea di gioco che mescola puzzle, platform ed un pizzico di action, e crea come risultato un titolo molto fresco e godibile per qualunque tipo di utenza tranne una: chi non ha pazienza di provare e riprovare a superare ostacoli tramite il classico meccanismo trial and error. Per godersi appieno il titolo WayForward occorre una buona dose di perseveranza per oltrepassare alcune sezioni infernali, ma nonostante questo ed una durata un pò limitata, il gioco è divertente ed appassionerà per le sue meccaniche originali e lo stile cartoon irresistibile, qualità alle quali i ragazzi di WayForward ci hanno piacevolmente abituati.

Il Gioco
 
Piattaforma
Sviluppatore

WayForward

Publisher

WayForward

Data di uscita

25 Giugno 2015

Pro

- Esteticamente piacevole e cartoonesco
- Gameplay molto interessante e meccaniche

Contro

- Un pò troppo breve
- A volte, soprattutto nei livelli avanzati, sfocia nella frustrazione per i meccanismi "trial and error"

Redazione
Il voto di G969
7.5


Per maggiori informazioni su questo voto leggi la nostra policy sulle recensioni