268 visite
RedditLinkedInEmailPocket
0 commenti
 

E come Super Metroid, tranne che. Congratulazioni! Avete appena descritto una fascia enorme del mercato dei giochi indie. Non è una protesta la nostra, perché adoriamo questo stile di gioco e non tutti i cloni Metroid-vania (non ci dimentichiamo anche Castelvania come punto di riferimento per quel che riguarda i platform) sono deprecabili, in quanto copie di un originale difficilmente imitabile e replicabile. Guacamelee di Drinkbox Studio, ristampato di nuovo per lattuale generazione di console come Guacamelee Super Turbo Champion Edition, rientra perfettamente nella categoria di quei cloni molto ben riusciti. Non è nemmeno troppo velata la volontà di rimandi continui alla saga di Samus Aran con i quali gli sviluppatori hanno infarcito il gioco, e alla fine è evidente come il gioco non risulti essere solo unabile scopiazzatura, ma un prodotto che supera la servile reverenza (e imitazione) del suo illustre predecessore targato Nintendo.

Drinkbox ha sicuramente tutti gli strumenti giusti per rendere Guacamelee un platform esplorativo pieno di coinvolgimento e lo dimostra benissimo anche con questa versione riveduta e corretta. Il mondo di gioco è vasto e interconnesso, con evidenti punti in ogni area che dovremo obbligatoriamente rivisitare una volta che avremo acquisito nuove competenze che consentono una più ampia esplorazione. E, come in Metroid, laccesso a porzioni più profonde del gioco si guadagna attivando capacità particolari, utili per poter continuare la nostra esplorazione e scoprire una serie di segreti nascosti allinterno sezioni già affrontate. I due personaggi, il nerboruto Juan e latletica Tostada, hanno caratteristiche differenti che vi permetteranno di accedere a determinate aree esclusivamente con uno dei due personaggi. Juan dovrà fare uso della sua forza distruttiva, mentre Tostada sarà agevolata dalla sua agilità e velocità. Guacamelee dimostra lamore dei suoi creatori per altri giochi come se fosse un tatuaggio sul bicipite. Vedrete cenni a tutto, da Zelda Super Time Force, passando attraverso una variegata selezione di intermezzi che porteranno i nostalgici retrogamers allepoca dei loro primi smanettamenti. Come già dicevamo, Guacamelee non si limita a essere una copia carbone di Super Metroid, e pur sfruttando le solide fondamenta di questo gioco, aggiunge dei propri caratteri distintivi che lo rendono originale e divertente oltre misura. Il tema messicano che ricorre per tutta la partita non è lì solo per offrire una scusa a Drinkbox per utilizzare effetti visivi e sfondi latino-americani, sicuramente piacevoli per gli occhi, ma per giocare su meccanica del gioco originale. I protagonisti vestono e si comportano come luchadores, scatenando risse lungo la loro strada attraverso orde di nemici con pugni, calci e, soprattutto, prese.

Come tale, la stragrande maggioranza dei power-up si acquisiscono per migliorare le vostre capacità di lottatore, e dato che quelle competenze, a loro volta, influenzano la vostra capacità di esplorare tutto lambiente, Guacamelee richiede un elemento di abilità non comune al genere. Entro la fine del gioco, sarete in grado di eseguire combinazioni così incredibilmente intricate di manovre che il livello di sfida comune ai cloni di Metroid, dove il massimo della complessità era sfondare un muro o capire in quale direzione andare, si eleva allennesima potenza, offrendo al giocatore ore di divertimento assicurato. Guacamelee, daltra parte, vanta anche una vasta mappa di gioco con punti di controllo e teletrasporti chiaramente indicati. Il test che dobbiamo superare non è tanto sapere dove andare, ma piuttosto in realtà dimostrare di avere le competenze digitali (nel senso di abilità con il pad) per arrivarci.

Questa complessità può remare a volte contro il gioco, perché il controller utilizza tanti stili diversi di input e spesso ci è richiesta una combinazione di tecniche in rapida successione: bisogna acquisire necessariamente la tempistica per lesecuzione di questi comandi e il gioco risulta a volte essere terribilmente esigente, quando si poteva usare un po più di grazia. Infatti qualcuna delle sequenze particolarmente esigenti vi farà letteralmente imbestialire, e potrebbe indurre nei giocatori meno pazienti uno scoramento che condurrà inevitabilmente in una battuta darresto, se non nellabbandono del gioco stesso. Guacamelee trae ispirazione tanto da giochi di combattimento frenetici quanto dai più piacevoli giochi dazione esplorativi in 2D, e combina la sensazione di uno con la struttura degli altri con successo. Tuttavia, come un gioco di combattimento, esso richiede un certo livello di impegno da parte del giocatore. Le sequenze di combattimento, in particolare, non sono lasciate a un casuale picchia e smazza, ma è necessaria una discreta tattica per affrontare le orde di nemici che compaiono in gran numero esibendosi in attacchi potenti. Il più grande difetto durante questi combattimenti deriva dal fatto che facilmente si potete perdere traccia dei vostri personaggi in una fitta rissa.


Laltro elemento di impostazione messicano che Guacamelee porta in tavola è il tema del Dia Del Muerto. Questa scelta si dimostra più di un espediente stilistico, perché il Mondo dei Morti svolge un ruolo fondamentale nellazione. Il protagonista, Juan, muore contro lantagonista principale proprio allinizio del gioco e viene inviato di nuovo nel mondo dei vivi per mettere fine ai misfatti di Carlos Calaca. Essendo tecnicamente defunto, però, Juan si può spostare tra il mondo dei vivi e dei morti, un po come Raziel in Soul Reaver. Il passaggio tra le due forme di realtà svolge un ruolo chiave sia nel combattimento sia nellesplorazione: esistono molte piattaforme o oggetti in un mondo, ma non nellaltro. Allo stesso modo, alcuni nemici appaiono ombre invincibili in ununica realtà e diventano vulnerabili solo passando nellaltro livello astrale. Una volta che si guadagna la possibilità di saltare a volontà tra i reami, questa capacità diventa un elemento chiave del vostro set di abilità in ogni area del gioco. Le musiche di accompagnamento e gli effetti sonori sono sempre ben curati e un utile complemento alla narrazione del gioco. Il tema messicano che pervade tutto il gioco ci viene ricordato da musichette che, al dire il vero, alla fine possono risultare ripetitive, quando sopratutto saremo costretti a ripetere molte volte sezioni di livello nelle quali rimarremo impantanati, cosa che aumenta a volte quel senso di frustrazione e scoramento del quale avevamo parlato poco sopra.

Limpegno produttivo di Drinkbox per questa versione rimasterizzata del suo successo per old-gen si trova anche nellaggiunta della modalità cooperativa, di nuove mosse speciali, di due zone extra e di una caratteristica aggiuntiva per Juan. Il Luchador può dimostrare che la rabbia mostrata nella vecchia versione ha una forma e un colore, poichè al riempimento di una barra di energia il suo corpo verrà avvolto da una fiammeggiante aurea capace di renderlo pressoché invincibile, anche e soprattutto nelle situazioni più spinose. Grazie a tutte queste novità e revisioni, Guacamelee!, oltre che per la sua struttura vincente già mostrata nella prima versione, ci convince, facendo sì che il voto che avevamo già dato in passato per la versione PSVITA sia leggermente aumentato, anche se speriamo che lo sforzo creativo di Drinkbox adesso possa concentrarsi nel suo seguito e anche in altri progetti degni di questa produzione.

Commento
 

Questa "nuova" versione del già ottimo Guacamelee è molto più che un'opera di semplice maquillage. Anche se non genera deliberatamente un isitinto omicida come VVVVVV o 1001 Spikes, Drinkbox ha aggiunto difficoltà e complessità a questa edizione. E, forse più impressionante, riesce a rappresentare una sfida sia come uaction game 2D che come puzzle platform. Questa è una combinazione rara, e ancora più raro è vederlo fatto bene.
Questa Super Turbo Championship Edition resta caldamente consigliata a tutti quanti e in particolar modo agli utenti Xbox One, che con il programma Games With Gold, non hanno scuse per non possederlo!

Il Gioco
 
Sviluppatore

Drinkbox Studios

Publisher

Drinkbox Studios
Activision (X360)

Data di uscita

02/07/2014

Redazione
 
Gameplay
9.0

 
Grafica
8.0

 
Sonoro
8.0

 
Longevità
9.0

Il voto di G969
8.5

Passa su per votare
Lettori
 
Gameplay

 
Grafica

 
Sonoro

 
Longevità

Il voto dei lettori

Hai votato

Pro

-Originale
-Longevo
-L'aggiunta della modalità cooperativa esalta la giocabilità

Contro

-E' richiesta in alcune fasi una destrezza eccessiva
-In alcuni combattimenti il gran numero di persoanggi può generare confusione