9 visite 0 commenti

Destiny Il Casato dei Lupi Recensione

Che la caccia abbia inizio

il 27 maggio 2015 (15:41) di @Demonico7
 

Con la seconda espansione di Destiny, Il Casato dei Lupi, Bungie è chiamata a rimediare al mezzo passo falso fatto con il primo DLC dello shooter MMO, LOscurità dal Profondo, che, contrariamente alle aspettative, non è riuscito ad apportare una mole di contenuti in grado di saziare lappetito di milioni di guardiani sparsi per il globo. Lo studio di Seattle sembra voler fare tesoro dei suggerimenti della community, e mese dopo mese sta limando la sua creatura in base alle richieste degli appassionati, proponendo unesperienza sempre più vicina a quella che ci si aspetterebbe da un esponente dei Massive Multiplayer Online. Riusciranno i nuovi contenuti endgame, le nuove taglie e il nuovo equipaggiamento a rendere Il Casato dei Lupi unespansione da non perdere?

destinyA fronte della mancanza di una nuova Incursione per sei giocatori, questo DLC si rivela molto più corposo del precedente grazie al nuovo sistema di potenziamento di armi e armature che pone finalmente rimedio allinutilità dellequipaggiamento ottenuto fino a questo momento. Tramite una particella di Luce Eterea è infatti possibile portare a 42 il livello delle precedenti armature, in un sistema che coinvolge sia quelle droppate nella Volta di Vetro sia quelle ottenibili cimentandosi nella Fine di Crota, e a 365 il livello di danno delle armi. Questo processo, chiamato Ascensione, rende nuovamente degne di nota alcune delle armi inspiegabilmente accantonate nel tempo, aumentando quindi la scelta concessa allutente, che può ora raggiungere il level cap 34 rispolverando e potenziando la propria armatura della Volta e procedere allupgrade della sua Sorte Fatale senza perdere tutti i progressi precedentemente sbloccati. Una vera mossa vincente da parte di Bungie, che contribuisce a donare un po di varietà allaspetto dei guardiani presenti sulla Torre e sullAvamposto Vestiano, la nuova area social situata sullAtollo che permette di interagire con nuovi personaggi, tra i quali spiccano la guerriera Petra Venj, Fratello Vance e Variks. La prima è una fedele servitrice della Regina con il compito di assegnare ai guardiani le nuove missioni della storia, il secondo è laddetto alle Prove di Osiride, nuova attività endgame PvP, e il terzo è il custode della Prigione degli Anziani, intensa modalità orda che nelle intenzioni di Bungie deve essere molto più di una semplice lotta per la sopravvivenza.

Rispetto a quanto visto ne L'Oscurità dal Profondo, è da lodare l'impegno di Bungie nel proporre situazioni evocative e meno ordinarie nonostante il vizio di riciclare cose già viste.Nonostante le ridotte dimensioni, lAvamposto Vestiano rappresenta una vera e propria Torre in miniatura che consente di raggiungere facilmente il Tracciatore di Taglie e il Deposito, permettendo ai giocatori di avere sempre a portata di mano i principali punti di interesse. La Torre continua comunque a rivestire un ruolo particolarmente importante dal momento che presso lOratore è possibile scambiare la maggior parte dei materiali presenti nel gioco, mentre lArmaiolo consente ai giocatori di riforgiare le nuove armi in maniera simile a quanto permesso da Lord Saladin in occasione dellevento a tempo limitato Stendardo di Ferro. Al costo di due particelle di Luce, gli utenti possono puntare a dotare dei giusti perk le armi leggendarie. Tutte queste possibilità trovano riscontro nelle nuove attività PvE e PvP endgame, ossia La Prigione degli Anziani e Le Prove di Osiride. Prima di cimentarsi in queste modalità sarà necessario portare a termine le nuove avventure della storia, che, al contrario di quanto dichiarato finora dagli sviluppatori, non offrono nessuno spunto narrativo degno di nota, costringendo ancora una volta i giocatori interessati ad approfondire questo aspetto della produzione a spulciare da cima a fondo il Grimorio.

Nel corso delle cinque missioni si torna, come ormai da tradizione, in scenari ben noti ai guardiani della prima ora, che riescono però a stupire in virtù di alcune meccaniche di gioco che di certo non lasceranno indifferente chi ha passato gli ultimi mesi a esplorare da cima a fondo La Volta di Vetro. Rispetto a quanto visto ne LOscurità dal Profondo, è da lodare limpegno di Bungie nel proporre situazioni evocative e meno ordinarie nonostante il vizio di riciclare cose già viste.

Una volta terminata la caccia ai Caduti ribelli è finalmente tempo di scoprire le due attività che rappresentano il cuore pulsante del Casato dei Lupi, cominciando dalla Prigione degli Anziani, di fatto la modalità orda di Destiny, che vede una squadra composta da tre guardiani affrontare una serie di cinque round da tre ondate ognuno nel tentativo di sopravvivere a nemici sempre più ostici e numerosi in quattro arene dedicate alle razze al momento presenti nello shooter MMO di Bungie, ossia Vex, Cabal, Oscurità e, ovviamente, Caduti.

destinyA rendere il tutto ancora più avvincente ci pensano una serie di modificatori, con bonus e malus che andranno di volta in volta a modificare lo stile di gioco degli utenti, e nuovi boss esclusivi di questa modalità che non hanno davvero nulla da invidiare a quelli affrontati fino allo sfinimento nel corso degli assalti settimanali. Finora ci siamo scontrati con Urrox e Qodron, entrambi caratterizzati da attacchi devastanti che portano a boss fight incentrate sul gioco di squadra e su unequa divisione dei compiti in maniera simile a quanto accade con boss come Atheon e Crota. Scesi nell’arena l’azione è veloce e frenetica, con gli avversari che sembrano uscire da ogni direzione e i guardiani chiamati a muoversi rapidamente e continuamente nel tentativo di sopravvivere. Oltre ai modificatori, a movimentare ancora di più i match ci saranno anche alcuni obiettivi specifici da soddisfare che non mancheranno di stimolare gli amanti delle sfide. A seconda del proprio livello, i giocatori potranno accedere a missioni di livello 28, 32, 34 e 35, gradino immediatamente successivo al level cap raggiungibile potenziando le armature del Casato dei Lupi. Il livello 28 sarà accessibile da subito e sarà caratterizzato dalla presenza del matchmaking, del tutto assente nei successivi a causa della necessità di dover contare su compagni di squadra affiatati, un po’ come avviene nelle Incursioni per sei giocatori al momento presenti, La Volta di Vetro e La Fine di Crota. Cimentarsi con La Prigione degli Anziani è l’unico modo per ottenere determinate armi ed equipaggiamento da riscattare settimanalmente presso Variks. Le ricompense verranno invece assegnate al termine della quinta ondata, quando si aprirà una camera nella zona centrale che porterà alla Sala del Tesoro, contenente ben tre casse, una delle quali potrà essere aperta esclusivamente se in possesso di una speciale chiave droppata dal boss di turno oppure affrontando il nuovo evento pubblico introdotto dalla seconda espansione di Destiny.

Destiny-Il-Casato-Dei-LupiLe Prove di Osiride è un torneo settimanale che dal venerdì al martedì coinvolge tutti gli amanti del multiplayer competitivo. Due squadre composte da tre guardiani si affrontano in tesi Deathmatch a eliminazione senza possibilità di rientro e con vantaggi di livello abilitati che si concretizzano in sessioni di gioco tattiche e veloci. Prima di iniziare a giocare è necessario acquistare da Fratello Vance un apposito ticket che tiene conto dei progressi fatti dalla squadra, che riceverà un timbro a ogni vittoria e uno a ogni sconfitta. Tre sconfitte porteranno alleliminazione del team perdente, che dovrà ricominciare dallinizio il proprio cammino acquistando un altro biglietto, mentre trionfando nellevento sarà possibile sbloccare nuove armi e armature. Questa modalità è caratterizzata da scontri fortemente tattici che costringono i membri del team a comunicare per decidere il da farsi. Meglio aspettare gli avversari in territorio favorevole armati di fucile da cecchino o eliminare rapidamente un nemico per poi fiondarsi in direzione della sua Luce e costringere la squadra rivale a scoprirsi per rianimare il proprio compagno? sono solo alcune delle domande che vi farete nei due minuti di match. Tutti coloro che riusciranno a ottenere 9 timbri vincenti e nessuna sconfitta guadagneranno laccesso a una nuova location situata su Mercurio, Il Faro, che con tutta probabilità sarà larea social della terza espansione di Destiny.

Le nuove attività sono impegnative e capaci di occupare i giocatori per lungo tempo, ed entrambe richiedono squadre da tre giocatori,  rappresentando un ulteriore incentivo a cercare con facilità compagni di avventure senza la necessità di dannarsi lanima per reclutarne cinque.

destinyTirando le somme sui contenuti effettivi apportati dallespansione, è doveroso segnalare che quattro nuove mappe Crogiolo, di cui una in esclusiva PlayStation 4, e un solo nuovo assalto non rappresentano sicuramente una portata sufficiente, sebbene la seconda espansione di Destiny trova nella Prigione degli Anziani e nelle Prove di Osiride le proprie colonne portanti. A questo proposito è da lodare lo sforzo di Bungie di aver introdotto contenuti in grado di portare una bella boccata di ossigeno a tutte quelle squadre da sei giocatori intente a giocare fino allo sfinimento i raid con lintenzione di droppare il droppabile. Le due nuove attività endgame puntano tutto sul gameplay puro, mettendo almeno momentaneamente da parte lossessione dellequipaggiamento in favore di sfide impegnative e appaganti, in grado di donare nuovi stimoli a una community decisamente monotematica.

Il Casato dei Lupi è unespansione decisamente più riuscita dellOscurità dal Profondo, ma non per questo priva di difetti. Nonostante lindiscutibile passione che riversa nel progetto Bungie sembra muoversi con i piedi di piombo e dare ai guardiani nuovi impulsi con il proverbiale contagocce, non sfruttando appieno la vena MMO e tutte le potenzialità mostrate da Destiny. Raggiungere il livello 34 è fin troppo facile anche per chi utilizza più di un personaggio, e gli amanti delle Incursioni, insieme a coloro che proprio non digeriscono la componente multiplayer competitiva del titolo, potrebbero non dedicare la giusta attenzione ai contenuti di questo DLC.


Iscriviti al canale di G969:

FacebookRedditPocketPrint


Commento finale
 

Il Casato dei Lupi corregge in parte gli errori fatti con la prima espansione di Destiny e rappresenta il primo passo in direzione dell'Anno 2 dello shooter MMO di Bungie, che dovrebbe iniziare nel mese di settembre con il lancio del super DLC "Comet". La software house ha dimostrato di essere sensibile ai desideri dell'utenza, e la scelta di non includere una nuova incursione per sei giocatori non rappresenta un deterrente per i guardiani affamati di nuove modalità, che con la Prigione degli Anziani e le Prove di Osiride avranno di che giocare ancora per molto tempo. Quello di Destiny, come già detto in precedenza su queste pagine, è un universo in continua espansione, dove il voto dato alle singole espansioni lascia il tempo che trova in virtù di un'esperienza che si fa sempre più corposa e appagante.

Il Gioco
 
Sviluppatore

Bungie

Publisher

Activision

Data di uscita

19/05/2015

Pro

La possibilità di potenziare armi e armature rende meno inutile gran parte dell'equipaggiamento;
La nuove attività PvE e PvP endgame sono ostiche e appaganti;
La community è nuovamente esplosa;

Contro

Raggiungere il nuovo level cap è fin troppo semplice;
Un solo assalto;
Gli amanti delle Incursioni potrebbero restare delusi;

Redazione
Il voto di G969
7.0


Per maggiori informazioni su questo voto leggi la nostra policy sulle recensioni