6 visite 0 commenti

Codename: S.T.E.A.M. : Recensione

La guerra a vapore

il 1 maggio 2015 (12:00) di
 

Ambientazioni videoludiche? Ne sono state esplorate molte e di tutti i generi: fantasy, sci-fi, ibridi tra realtà e fantasia. Oggigiorno è complesso trovare unidea veramente originale e che riesca a proiettare il giocatore in un mondo davvero diverso da quelli già visti: i ragazzi di Intelligent System hanno creato un prodotto che può vantare unambientazione assai inusuale ed utilizzata solo in una manciata di giochi come la Londra vittoriana rivisitata in chiave steam punk. Alcuni di voi potrebbero non aver familiarità con questo particolare tipo di sci-fi (nel qual caso questo è il link che fa per voi) ma di fatto lo steam punk apre le frontiere per nuove tipologie di divertimento videoludico, comè accaduto per esempio nella famosa serie Bioshock che ha fatto largo uso di questambientazione: contrariamente alla famosa serie targata Irrational Games, qui latmosfera sarà decisamente più leggera ed il gameplay completamente differente. Prepariamoci a guidare unelitè scelta di guerrieri potenziati con il vapore in Codename: S.T.E.A.M.

DIO SALVI LA REGINA

Saremo chiamati a proteggere il Regno Unito, lincolumità della regina Vittoria ed in generale contribuire alla salvezza del mondo intero durante una improvvisa invasione aliena iniziata da Londra, città pulsante e viva nella sua versione victorian/steam punk. Il nostro manipolo di eroi al vapore verrà raccolto ed imbarcato sul dirigibile di proprietà del presidente degli Stati Uniti dAmerica Abraham Lincoln, responsabile e fondatore della squadra speciale S.T.E.A.M. (e motivo per il quale in Giappone il gioco è noto con il sottotitolo リンカーン VS エイリアン Rinkan Basasu Eirian/Lincoln VS Aliens) che si occupa appunto di proteggere il pianeta Terra da eventuali1422638927 minacce extraterrestri. Inizieremo la nostra avventura con due personaggi, ma la nostra squadra si arricchirà di nuovi membri man mano che avanzeremo nel gioco arricchendo notevolmente la varietà del gameplay; Codename: S.T.E.A.M. è un ibrido tra uno sparatutto in terza persona a turni ed un RPG, struttura che ricalca in maniera assai fedele il capolavoro targato SEGA Valkyria Chronicles e che permette di miscelare la frenesia di uno sparatutto dazione con le mosse ragionate di un tipico RPG a turni.

I movimenti dei membri della nostra squadra avverranno tramite stick analogico, mentre per spostare la telecamera potremo utilizzare il secondo stick (per chi possiede New Nintendo 3DS), il circle pad pro oppure i tasti A/B/Y/X e guardarci attorno per capire come meglio schierare le truppe. La prima sostanziale differenza tra S.T.E.A.M. e Valkyria Chronicles è nel fatto che la parte più strategica (ovvero il piazzamento delle truppe) qui viene gestita automaticamente allinizio di ogni livello di gioco, con i nostri soldati solitamente vicini luno allaltro e pronti a scatenare linferno sugli invasori alieni. Ogni personaggio dispone di armi uniche ed abilità peculiari che gli permettono di effettuare movimenti, attacchi o mosse differenti tra loro, caratteristica utile sia per sfruttare a proprio vantaggio elementi dello scenario, raggiungere posizioni altrimenti inaccessibili o curare i combattenti durante la battaglia. Ogni azione, movimento o attacco consuma punti vapore, indicati in una barra nelle parti inferiori dello schermo e che verranno consumati man mano che avanzeremo verso la conclusione del turno di ogni personaggio: i punti vapore vanno utilizzati con strategia e furbizia, poichè possono anche venir risparmiati per contrattaccare un nemico che capitasse a tiro del personaggio durante il suo turno di movimento.

La gestione dei punti vapore, lo sfruttamento di piazzamenti vantaggiosi e labilità nellutilizzare a dovere le abilità di ogni singolo soldato sotto il nostro controllo è il punto focale del gameplay di Codename: S.T.E.A.M. dato che un approccio troppo semplicistico si traduce spesso nel subìre una sonora batosta da parte dei nostri antagonisti extraterrestri.

SQUADRA IN AZIONE

Nonostante tutti i pregi messi in campo dalle meccaniche di gioco (che sono comunque una copia-carbone di quelle di Valkyria Chronicles, eccezion fatta per piccoli dettagli) Codename: S.T.E.A.M. parte a rilento e non aumenta mai il ritmo come sarebbe lecito aspettarsi, soprattutto a causa di alcuni difetti abbastanza pesanti sia nel level design sia a livello di trama. Nonostante la grande codename-steam-nintendo-3ds_231665differenze tra i vari combattenti, le ambientazioni di combattimento risultano quasi sempre poco ispirate e poco interessanti al punto che le sessioni sparatutto (benchè arricchite da un buon livello di difficoltà) siano risolvibili sul lungo periodo sempre con le stesse tattiche e con poca inventiva: il sistema di combattimento funziona bene e risulta piacevole da gestire, ma al contempo i livelli poco interessanti ne vanificano le sfaccettature, rendendo il gioco abbastanza piatto.

Un altro punto a sfavore di Codename: S.T.E.A.M. è la trama, essenziale per ogni RPG e genericamente importante per lo svolgimento ed il mantenimento dellinteresse in ogni gioco che si rispetti: i personaggi sono poco caratterizzati, molti vengono presentati ed introdotti da un momento allaltro ed il tutto risulta un mix funzionale a livello di puro gameplay ma scarsamente impressionante nel proseguimento della storia (Lincoln sta diventando leggermente abusato ndr) e quindi non in grado di catturare lattenzione di un giocatore.

Pollice verso anche per lI.A. dei nostri nemici extraterrestri: pericolosi al punto giusto (e su questo il lavoro svolto è buono) risultano però molto prevedibili, genericamente impegnati a mantenere la posizione oppure ad aggirare gli ostacoli il più velocemente possibile per arrivare a distanza di tiro utile. Una particolare menzione positiva va al multiplayer, decisamente più tattico e ragionato vista la variazione essenziale del gameplay risultante da due avversari umani che si fronteggiano utilizzando al meglio i propri personaggi.

Tenicamente il gioco risale a livelli buoni, con un comparto grafico più che soddisfacente in pieno stile fumetto americano e con un character design sulla stessa linea donda: buono anche luso di effetti grafici come fumo ed esplosioni, benchè a livello generale laspetto estetico di questo titolo potrebbe piacere ad alcuni e non piacere per nulla ad altri. A livello sonoro potremo ascoltare temi musicali ben fatti, ispirati ad uno stile super eroi anni 60 che funzionano molto bene inseriti nellambientazione steam punk, il tutto completato da effetti sonori di buona fattura.


FacebookRedditPocketPrint


Commento finale
 

Codename: S.T.E.A.M. è un gioco che alterna ottimi pregi a pessimi difetti che si combattono duramente in tutto lo svolgimento dell'azione: da una parte troviamo un combat system ben fatto, facile da padroneggiare ed una realizzazione tecnica genericamente ben fatta. D'altro canto troviamo una trama poco incisiva (nonostante i personaggi bizzarri ed abbastanza piacevoli) e scenari di combattimento poco variegati e poco ispirati. Codename: S.T.E.A.M. è l'unico esponente di questo curioso ibrido tra sparatutto in terza persona a turni ed RPG presente su una console portatile Nintendo, per tutto il resto c'è Valkyria Chronicles.

Il Gioco
 
Sviluppatore

Intelligent System

Publisher

Nintendo

Data di uscita

15 Maggio 2015

Pro

- Combat system ben realizzato
- Tecnicamente valido
- Multiplayer divertente

Contro

- Scenari piatti e poco ispirati
- Trama poco interessante
- I.A. decisamente blanda

Redazione
Il voto di G969
7.0


Per maggiori informazioni su questo voto leggi la nostra policy sulle recensioni