Scelto dalla redazione
29 visite 0 commenti

Captain Toads Treasure Tracker Recensione

Pensiero laterale.

il 17 gennaio 2015 (18:17) di @zart
 

Quando si ha un problema è spesso consigliato parlarne con amici o persone a noi vicine, questo principalmente per due motivi: il primo è quello legato allumana solidarietà, quel sentimento di imprescindibile valore sociale che ci spinge ad aiutare il prossimo nei momenti di fragilità, laltro perché, come vuole la matematica, più cervelli possono lavorare più velocemente e meglio di uno solo. Esistono poi dei casi in cui persone provenienti dallo stesso contesto non riescano comunque a trovare una soluzione a problematiche apparentemente indecifrabili. In questi frangenti è consigliato chiedere aiuto a persone differenti, in grado di sommare il proprio vissuto a quello dellinterlocutore per riuscire a fornire una soluzione che contempli un cambio di prospettiva.

Ed è proprio questo ilsentimento alla base dellennesimo gioiellino made in Nintendo. Il cambio di prospettiva, unito a una buona dose di ingegno e di irrinunciabile impegno, sono le chiavi del successo. Captain Toads Treasure Tracker è fondamentalmente questo: un puzzle game in cui il pensiero laterale e il problem solving sposano lestetica tipicamente Nintendiana per portare sui nostri schermi una produzione tanto onesta quanto intelligente.

Dimostrando che per dare il via ad unavventura coinvolgente non è necessario ricorrere a tropi narrativi o insidiose sceneggiature, la casa di Kyoto sfodera la sua mascotte più sfortunata sino ad oggi, il tenero servitore della principessa Peach: Toad. Da sempre relegato al ruolo di semplice aiutante, il nuovo protagonista segue le tracce di Wingo, un odioso uccellaccio alla ricerca di un modo per salvare la sua compagna, la tenera Toadette. Una semplice premessa che rimane tale per tutta lavventura, fortunatamente.


Iscriviti al canale di G969:

Lets go adventure!

I livelli sono presentati come se fossero dei dettagliati diorami, riproduzioni nelle quali le insidie e i nemici sono tuttavia molto più veri di quel che potrebbe sembrare. Toad non è infatti in grado di saltare a causa del pesante zaino di cui si fa carico e superare gli ostacoli che gli si parano davanti sarà tutta questione di intelletto e abilità con il gamepad. A pepare la situazione vi sono diversi potenziamenti già visti nei recenti capitoli della serie Super Mario, come la doppia ciliegia, il super piccone o il super fungo. Ogni schema è sostanzialmente un rompicapo in cui il giocatore ha il compito di guidare lindifeso Toad da un punto A a un punto B cercando al contempo di raccogliere più collezionabili possibili, fra monete, diamanti e oggetti nascosti. Chiaramente come qualsiasi altro titolo sulla falsariga di Super Mario, anche Captain Toad prevede una formula di gioco in cui diversi tipi di approccio possano comunque portare al prosieguo dellavventura. Se i giocatori occasionali preferiranno completare i livelli portando a termine il minimo indispensabile pur di raggiungere al più presto gli attesi titoli di coda, gli appassionati potranno decidere di impegnarsi per riuscire a scovare ogni singolo segreto nascosto nei graziosi livelli di gioco e completare tutti gli obiettivi secondari che aggiungono al titolo quella marcia addizionale praticamente pretesa dai giocatori più attempati.

Sicuramente gli aspetti più riusciti dellintera produzione sono quelli legati al level design e alla presentazione grafica. Si può affermare senza alcuna remore che Captain Toads Treasure Tracker rappresenti una specie di manuale per ogni aspirante game designer. Un po come in NES Remix, anche in questultima produzione lesperienza dei designer Nintendo, maturata nello sviluppo dei classici del videoludo che si portano sul groppone, risplende di luce propria. Ogni singolo schema illustra il perfetto compromesso fra ciò che è bello e ciò che funziona. Ci è capitato più volte di passare di fronte a un passaggio obbligato del percorso chiedendoci dove potesse essere nascosto il collezionabile che cercavamo, per poi ruotare la telecamera e trovarlo lì, di fronte a noi, solamente intelligentemente celato ai nostri occhi da qualche trovata prospettica. Questi sono senzombra di dubbio i momenti migliori che abbiamo provato giocando al puzzle platformer Nintendo, quando il gioco è riuscito a farci le pernacchie e a comunicare con noi semplicemente attraverso una scelta di design.

Il titolo permette ai giocatori di portare con sé i progressi maturati prima di un game over, decidendo al contempo di non implementare un tempo limite entro il quale concludere i singoli livelli. Se ciò dovesse far pensare ad uno schema ludico fin troppo permissivo e facilitato, è comunque necessario valutare come questa scelta si rapporti con la policy mantenuta da Nintendo con il suo pubblico negli ultimi anni. Captain Toads Treasure Tracker è un titolo che vuole rivolgersi a tutti, pur essendo in grado di coinvolgere allo stesso modo sia giocatori occasionali che completisti navigati. Valutandolo proprio in questottica è indubbio il lavoro di ottimizzazione e di cura risposto dal team di sviluppo dietro la curva di difficoltà del gioco, non troppo difficile e lontana dallessere semplificata al punto da far spegnere linteresse dei giocatori. Anche il gamepad è stato per una volta sfruttato, strutturando su di esso alcuni livelli sparatutto su rotaie e rendendo necessario agire sul display per attivare alcuni interruttori sensibili al tocco o al rumore ambientale.

I possessori di Super Mario 3D World saranno lieti di sapere che un salvataggio del suddetto titolo sblocca diversi livelli extra in Captain Toads Treasure Tracker. Nel momento in cui scriviamo è stato inoltre ufficializzato da Nintendo che appoggiando la statuetta amiibo ritraente il goffo e spericolato Toad sul Gamepad di Wii U permetterà di sbloccare una sfida extra per ogni livello del gioco, nella quale sarà necessario scovare i tre toad a 8bit nascosti nelle ambientazioni.

CaptainToadTreasureTracker-2

largeMolto simpaticamente Nintendo ha introdotto nella storia che fa da sfondo al gioco quella che potrebbe sembrare la classica formula della damsell in distress, classico cliché rintracciabile in praticamente ogni suo prodotto, decidendo a sorpresa di ribaltarne i ruoli durante lavventura. Ad un certo punto toccherà proprio alla graziosa Toadette incamminarsi per salvare il suo fido partner in crime. Benché entrambi i personaggi risultino effettivamente utilizzabili, rimane un gioco votato alla sola esperienza a giocatore singolo.

Pur potendo vantarsi delle sue ingegnose architetture e del design generale semplicemente impeccabile, Captain Toads Treasure Tracker nasconde sotto il proprio cofano videoludico un motore pulsante di shader e texture in alta risoluzione in grado di consegnare alle console di tutto il mondo un vero e proprio tripudio di stile Nintendo giocabile. Lunico appunto che si potrebbe fare al comparto tecnico ma sarebbe davvero come voler cercare il pelo nelluovo è relativo ad un aliasing un po pronunciato che si nota soprattutto spostando la telecamera sul protagonista, zoomando drammaticamente su di esso. A coronare la colorata e illibata cosmesi filo-Supermariana troviamo una risoluzione di 720p mossa da un impressionante counter fps che fatica a scendere sotto il valore di 60, per un risultato su schermo che, molto spesso, lascia meravigliati e divertiti.


RedditPocketPrint


Commento finale
 

Captain Toad's Treasure Tracker è una gradita sorpresa che riesce ad arricchire la line up Nintendo proponendo qualcosa di fresco e a suo modo ricercato. Se è vero che il divertimento non ha età né volto, Captain Toad ci dimostra come la semplicità possa ancora divertire. Quando meno te lo aspetti.

Il Gioco
 
Piattaforma
Sviluppatore

Nintendo

Publisher

Nintendo

Data di uscita

09/01/2015

Pro

- Level Design d'autore
- Cosmesi da film in CGi
- Diverte senza spegnere il cervello di chi lo gioca
- Prezzo budget

Contro

- Chi si aspetta un nuovo "grande" titolo di Super Mario potrebbe rimanere deluso

Redazione
Il voto di G969
9.0


Per maggiori informazioni su questo voto leggi la nostra policy sulle recensioni