4 visite 0 commenti

Albedo: Eyes from Outer Space Recensione

Occhio per occhio, alieno per alieno

 

Dopo la nostra anteprima risalente allottobre dellanno scorso, corredata da una corposa intervista a Z4g0, ovvero luomo che sta dietro ad Albedo, finalmente abbiamo potuto giocare la versione definitiva del gioco e adesso siamo in grado di dirvi se il primo impatto, molto positivo, è stato confermato oppure se potete abbandonare questo gioco nella desolazione dello spazio tempo.

Albedo Eyes from Outer Space (1)

Soli e annoiati nel complesso JUPITER, passiamo le nostri notti da custode della struttura semiabbandonata contandoci i peli Albedo è un'esperienza che ci porterà a esplorare un mondo tridimensionale, affrontando enigmi e sporadici combattimenti, il tutto con la visuale in prima persona di un FPS.sul braccio. Ma allimprovviso, senza nemmeno la cortesia di annunciarsi, un manipolo di bulbi oculari decide di interrompere la nostra monotona occupazione e catapultarci in una strana avventura, ai confini della realtà. Vestendo i panni di J.T. Longy, ovvero il suddetto custode, dovremo sventare la minaccia dellinvasione degli ultraocchi o, perlomeno, salvare la nostra pellaccia.

In sostanza, Albedo Eyes from Outer Space è unavventura, ma vista da unangolazione diversa rispetto a quella a cui normalmente siamo abituati. Infatti, si tratta di unesperienza che ci porterà a esplorare un mondo tridimensionale, affrontando enigmi e sporadici combattimenti, il tutto con la visuale in prima persona di un FPS. Il fatto che non esista alcun tutorial vi renderà immediatamente partecipi delle disgraziate peripezie del buon J.T. Saremo catapultati direttamente allinterno dellazione e, usando quello che ci troveremo sotto mano, dovremo capire come procedere, stanza dopo stanza, per arrivare a completare il gioco. I comandi sono abbastanza intuitivi, il nostro HUD ci permette di navigare attraverso alcune icone che cambieranno forma a seconda dellazione che dovremo compiere. Magari inizialmente sarà difficile poter destreggiarsi immediatamente con questi comandi, ma ben presto vi renderete conto che sono molto più semplici di quello che possono sembrare in prima istanza. Il limite maggiore a questa interfaccia è che non è adatta per compiere velocemente delle azioni, quindi, in qualche punto del gioco, la potreste trovare dintralcio, ma sicuramente la apprezzerete comunque, soprattutto se siete dei fanatici della avventure grafiche di un tempo.

Albedo Eyes from Outer Space (2)

Lesplorazione degli ambienti, realizzati con molta cura dal punto di vista sia della struttur sia della grafica, vi permetterà di trovare indizi ed elementi che vi saranno utili per risolvere i vari enigmi che bloccheranno il vostro cammino. Ma non pensate che L'esplorazione degli ambienti vi permetterà di trovare indizi ed elementi che vi saranno utili per risolvere i vari enigmi che bloccheranno il vostro cammino.ci siano molti aiuti, perchè Z4g0 ha deciso di voler mettere alla prova il vostro ragionamento. E anche vero che non tutto è come appare, quindi un piccolo aiutino Fabrizio Zagaglia (ecco lidentità reale del nostro programmatore tuttofare) ce lha voluto dare.

Si tratta del Dilatatore Temporale, uno strano e futuristico attrezzo che potrete utilizzare per dare una sbirciatina a quello che succede in altre dimensioni temporali. Certo, non potrete vedere la vostra vicina mentre si fa la doccia, ma potrete avere degli indizi molto importanti per capire come risolvere gli enigmi più ostici. Infatti, il buon Dilatatore permetterà di vedere, ad esempio, dove si dovrebbe trovare un determinato oggetto, per cui toccherà a voi cercare di capire il modo per arrivare lì. Non entriamo troppo nel dettaglio perché potremmo rovinarvi il piacere della scoperta, ma vi possiamo assicurare che aprire una determinata grata non è proprio semplice!

Passando di stanza in stanza vi potreste trovare anche a dover affrontare fisicamente degli alieni che non vedono lora di cullarvi dolcemente nel loro stomaco, ma con lutilizzo di strumenti di fortuna o di vere e proprie armi potrete eternamente dissuaderli. Le scene dazione non sono però tali da far etichettare Albedo come genere action-adventure. Il gioco è unavventura nel senso più classico del genere, con enigmi interessanti e soprattutto con una grafica molto accattivante. Gli ambienti sono stati tutti renderizzati e resi alieni da unilluminazione che ci potremmo aspettare da titoli di categoria superiore. Ci sono alcune sbavature, alcuni piccoli glitch, ma nel complesso lambientazione sci-fi anni 60 è stata resa egregiamente, regalandoci unatmosfera che ci fa immergere completamente nel mondo di Albedo, facendoci godere ogni suo dettaglio.

Albedo Eyes from Outer Space (3)

Il gioco lo potrete finire agilmente in otto, dieci ore, ma vi consigliamo di prendervi un po di tempo per esplorare bene gli ambienti, per scovare aree segrete e simpatici easter egg. Laggiunta che abbiamo subito individuato nella versione definitiva, rispetto allEarly Access dellottobre scorso, è sicuramente nel comparto audio. E stato aggiunto infatti il commento vocale alle nostre esplorazioni, scelta che rende lesperienza più personale. I feedback dei vari utenti che Fabrizio ha raccolto in questi mesi hanno permesso di limare anche molti dei piccoli difetti che avevamo trovato nella nostra anteprima e siamo sicuri che Z4g0, da gran professionista qual è, nel tempo tenderà sempre lorecchio ai giocatori per migliorare Abedo sempre di più.
Le stanze sono adesso complete, per cui potrete godere appieno dellesperienza di gioco.


Iscriviti al canale di G969:

Il gioco è stato recensito in versione PC, ma Z4g0 fa sapere che saranno disponibili in futuro anche le versioni per console current-gen, ovvero Xbox One e PS4.


FacebookRedditPocketPrint


Commento finale
 

Albedo: Eyes from Outer Space si conferma quello che avevamo anticipato nel nostro hands-on: un gran bel gioco. Non è estremamente longevo, ma offre ore di divertimento grazie ai suoi enigmi, alle sue strampalate creature alla sua grafica curata, alle ambientazioni sci-fi da B-movie anni '60. Albedo non sarà certo un capolavoro per la trama o per la sua originalità, ma spicca per due motivi in particolare: il primo è che rimanda a un concetto di avventura ormai dimenticato da tempo, dove è il cervello a essere protagonista. Il secondo è che dietro a questo lavoro ci sono l'impegno, la dedizione, la bravura di una sola persona, Fabrizio Zagaglia (aka Z4g0) che ha portato a termine un'impresa veramente lodevole. Un'avventura tutta italiana che sarà sicuramente un ottimo acquisto per gli appassionati del genere e anche per coloro che vogliono un gioco che esca dagli schemi consueti e sempre uguali a loro stessi.

Il Gioco
 
Piattaforma
Sviluppatore

Z4G0 and Ivan Venturi Productions

Publisher

Merge Games

Data di uscita

10/04/2015

Pro

- Grafica e ambientazioni sci-fi anni '60 intriganti e ben realizzati
- Divertente e impegnativo, con un ottimo bilanciamento delle due componenti.

Contro

- I controlli in alcuni punti possono risultare non adeguati.
- Alcuni piccoli difetti grafici ancora presenti in questa versione definitiva.

Redazione
Il voto di G969
8.5


Per maggiori informazioni su questo voto leggi la nostra policy sulle recensioni