Anteprime
0 commenti

Tokyo Dark Anteprima

Una porta nascosta nelle profondità di Tokyo

il 24 aprile 2015 (16:10) di @lighting_cloud
Il gioco
 
Redazione
Aspettativa


 

Come portare un po di novità nel panorama dei punta e clicca? È quello che sembrano chiedersi i Cherrymochi, e la loro risposta è Tokyo Dark, gioco presentato sullo Square Enix Collective, che di recente ha ottenuto anche lapprovazione sulla piattaforma Steam Greenlight, a meno di una settimana dalla presentazione del progetto.

Tokyo Dark (1)

Tokyo Dark racconta la storia della detective Ito, il cui partner è svanito nel nulla. Una leggenda metropolitana racconta di una porta nascosta nelle profondità di Tokyo e che chiunque lattraversi sia perso per sempre La detective sarà costretta a confrontarsi con il proprio passato e con i fantasmi che perseguitano i lati più oscuri della metropoli giapponese e starà a noi scegliere come si dipanerà la sua storia.

Sì, perché, a differenza di buona parte dei punta e clicca e delle visual novel di settore, Tokyo Dark promette innanzitutto una grandissima varietà di scelte per ogni singolo momento del gioco, uno svolgimento non lineare sia della trama sia dei puzzle e, soprattutto, un forte impatto delle nostre scelte sulla storia e sullambiente che ci circonda. Ito è una detective e come tale dovrà comportarsi, ma soprattutto è un essere umano e quello che vedrà potrà colpirla più o meno nel profondo fino a portarla alla pazzia.

Tokyo Dark (2)

Linnovazione, insomma, starebbe nellimpronta mista di elementi survival horror e jRPG: le nostre scelte e le scoperte a cui porteremo la detective Ito modificheranno quattro parametri sanità mentale, professionalità, abilità investigative, neuroticismo e altre non meglio definite “statistiche sociali” che cambieranno latteggiamento della donna verso il mondo e viceversa.

Non è disponibile una demo, ma sul sito del gioco è possibile vedere alcuni artwork e un trailer che mette in evidenza come ci sia molto lavoro da fare sulla legnosità delle animazioni e sugli scheletri del personaggi, ma anche come Tokyo Dark sia una vera e propria mescolanza di numerosi generi e quanto aver scelto Tokyo come ambientazione di gioco possa regalare molte piacevoli sorprese e una notevole varietà di ambienti.


Iscriviti al canale di G969:

FacebookRedditPocketPrint


Primo impatto
 

Senza una demo in mano, il giudizio deve basarsi sull'effetto che fanno le descrizioni dello sviluppatore, un trailer e qualche screen fuori contesto, e sappiamo bene come sia facile manipolare l'opinione di chi osserva con questi pochi elementi. Se si tratta di una trappola, comunque, io ci sono cascato in pieno e Tokyo Dark mi attira tantissimo: mi attirano le atmosfere, il fatto che sia ambientato a Tokyo, mi attira la possibilità di una storia non lineare e dell'influenza che lo svolgimento – soprattutto per quanto riguarda le mie scelte - avrà conseguenze sul personaggio e sul mondo di gioco. Detto questo, abbiamo visto spesso tanta potenzialità andare a scontrarsi contro il muro dei limiti tecnici o di budget. Tokyo Dark è previsto per un generico 2016: vedremo come andrà a finire.

Aspetti positivi

Atmosfera intrigante
Qualcosa di nuovo nel panorama punta e clicca

Dubbi e perplessità

Animazioni da rivedere
Troppe idee possono trasformarsi in un polpettone insipido