Anteprime
0 commenti

Space Engineers Hands on

“La Terra è la culla dell'Umanità, ma non si può vivere per tutta la vita nella culla!”

il 8 maggio 2015 (16:58) di
Il gioco
 
Piattaforma
Genere
Redazione
Aspettativa


 

Quando pensiamo alle grandi conquiste e agli eroi dellera spaziale, la mente tende a correre subito a figure ormai quasi leggendarie di grandi uomini che hanno visitato la vastità dello spazio o addirittura messo piede su altri corpi celesti, uomini come Gagarin o Aldrin, mentre solo pochissimi ricordano coloro che veramente hanno reso possibile il viaggio per le stelle.

Space Engineers (1)

Per i pochi che fanno parte della seconda categoria, la Keen Entertainment ha pensato bene di pubblicare un videogioco che permetterà a tutti i novelli Von Braun di costruire e personalizzare la loro nave spaziale e metterla alla prova nel suo ambiente naturale, il vuoto siderale. Keen Entertainment, che ha fatto del genere dei “minecraft clones” il suo cavallo di battaglia, sembra essersi focalizzata particolarmente sulla sua serie Engineers, arrivando a rilasciare in contemporanea tra gli early access della piattaforma Steam ben due titoli che stanno venendo sviluppati in contemporanea, Medieval Engineers e questo Space Engineers, due giochi simili nel titolo e in parte nella meccanica di gioco, ma decisamente differenti dal lato pratico. Mentre Medieval Engineers si concentra sulla sua duplice anima di building game e di simulatore di macchine dassedio tenendo ben separate le due sezioni, Space Engineers trova un perfetto equilibrio tra costruzione e tecnologia, permettendo ai giocatori di costruire vere e proprie fortezze vaganti dotate di tutti gli “optional” che la fantasia del giocatore, unita allinterfaccia di costruzione, riuscirà a immaginare.

Nonostante le meccaniche di base siano immediatamente familiari a qualsiasi giocatore di Minecraft grazie alla toolbar inferiore che permetterà di ciclare tra i blocchi e le schermate di crafting abbastanza familiari, le aggiunte introdotte nel gioco per renderlo “space-proof” sono abbastanza da far girare la testa anche ai più navigati tra i costruttori. Alle semplici azioni di montaggio e unione blocchi, infatti, si affianca la necessità di gestire la propria riserva di ossigeno, il jetpack e addirittura la direzione della gravità che, seguendo alla lettera i dettami della fisica, vi attrarrà sempre verso loggetto più massiccio nelle immediate vicinanze. Tutti questi necessari accorgimenti sono gestiti tramite provvidenziali elementi aggiuntivi dellinterfaccia di gioco, quali un semplice menù a tendina che vi terrà informati sulla quantità di ossigeno a disposizione o una piccola finestrella che si aggiornerà continuamente per mostrare al giocatore il vettore della gravità, permettendogli di capire al volo in quale direzione andrà alla deriva in caso di spegnimento del jetpack.

Space Engineers (2)

Lattenzione per la fisica simulata dal motore di gioco è molto elevata e, pur non raggiungendo le vette di titoli come Kerbal Space Program, permetterà a più di un giocatore di smanettare con gli effetti più curiosi, come il rilascio di ossigeno nel vuoto siderale per dare alla propria nave una spinta extra o la creazione di aree di vuoto con effetto di risucchio. La costruzione delle strutture spaziali è appagante e divertente a tutti i livelli, e se i nuovi giocatori si concentreranno principalmente in piccole stazioni costruite sul supporto sicuro offerto dagli asteroidi minerari, non ci vorrà molto prima che lambizione e la curiosità abbiano il sopravvento, spingendoli a costruire fortezze spaziali da migliaia di blocchi e a spingerle verso lignoto in cerca di nuove risorse per migliorare e ingrandire ulteriormente i loro titani dello spazio. Per coloro che si sentissero troppo soli nel buio infinito dello spazio siderale è anche disponibile una modalità multiplayer che permetterà ai nostri amici di unirsi a noi nellesplorazione e nella costruzione dei bolidi. Sebbene il netcode lasci un po a desiderare e trovare server dedicati non sia sempre facile, la modalità multiplayer arricchisce senza dubbio lesperienza di gioco.

Space Engineers (3)

Altro elemento che aumenta in modo considerevole la godibilità del titolo è la presenza massiccia sul workshop di Steam di mod disponibili che spaziano da mastodontiche navi precostruite e tutte da esplorare e pilotare a nuove meccaniche e texture che si integrano alla perfezione con il gioco base. La presenza di aggiornamenti settimanali contribuisce in modo considerevole alla sensazione di freschezza e longevità del gioco che, seppure in minima parte, continua a rinnovarsi e mutare settimana dopo settimana con nuovi blocchi che ne alterano le meccaniche. Dal lato tecnico, Space Engineers si dimostra altalenante e, sebbene graficamente sia piacevole nonostante le texture un po monotone e piatte, i modelli dei personaggi su schermo sono eccessivamente spartani e le animazioni di movimento ancora troppo innaturali e plasticose.

Come prevedibile visto il largo uso di voxel e la grande attenzione alla fisica simulata, il gioco si rivela particolarmente pesante sulle cpu un po arretrate, dimostrando occasionali rallentamenti anche nei computer più performanti durante le collesioni tra navi particolarmente massicce.


Iscriviti al canale di G969:

FacebookRedditPocketPrint


Primo impatto
 

Space Engineers è un titolo estremamente ambizioso e di ampio respiro, capace di rapire i giocatori più fantasiosi per ore e ore alla ricerca dell'architettura perfetta o nel folle compito di ricostruire iconiche navi spaziali della storia della Sci-Fi.
Sebbene sia un titolo ancora in fase di lavorazione, gli aggiornamenti settimanali e il buon grado di ottimizzazione raggiunto lo rendono più che godibile già nello stato attuale.
La disponibilità di una buona quantità di mod e della modalità multiplayer cementifica la sensazione di un gioco ben avviato verso una versione stabile e definitiva.
Tra i due “fratelli” della serie Engineers, Space Engineers sembra decisamente il prediletto e si dimostra molto più maturo e completo del più giovane Medieval Engineers.
Scopriremo solo alla fine del percorso di sviluppo se i due giochi si raggiungeranno a vicenda o se uno dei due continuerà a prevalere sull'altro in termini qualitativi, per adesso aspettiamo con impazienza entrambi.

Aspetti positivi

- Aggiornamenti settimanali
- Motore fisico ben curato
- Costruzioni di scala immensa

Dubbi e perplessità

- Ancora qualche imperfezione nel netcode
- Modelli e animazioni dei personaggi da rivedere