Anteprime
0 commenti

ROM: Read Only Memories Anteprima

il 9 dicembre 2014 (17:09) di @lighting_cloud
Il gioco
 
Piattaforma
Redazione
Aspettativa


 

Nellultimo lustro, il mondo videoludico ha conosciuto il prepotente ritorno di un sentimento di nostalgia verso i “bei tempi andati, quando i giochi erano belli anche senza la grafica, quando bastava la storia” e tutte quelle cose di cui sentite dire da chiunque videogiochi con una certa costanza da almeno una ventina danni. Il panorama indie ha accolto pienamente questo sentimento e si riempie ogni giorno di nuove produzioni che si richiamano al passato, dalle grafiche à la 8bit, al sonoro in simil-midi, ai controlli in quattro assi se va bene ma spesso fa tutto questo mancando il punto focale: quel che basta è la Storia.

ROM Read only Memories screenshot

Nel 2015, stando ai ragazzi della MidBoss Games, toccherà a ROM: Read Only Memories raccogliere la sfida della nostalgia e vincerla. Ambientato in un futuro cyberpunk e ispirato a giochi del calibro di Gabriel Knight e Snatcher, questo titolo promette unimmersione completa nelle atmosfere degli anni 90 e di quei bei tempi andati di cui abbiamo tanta nostalgia.

Il protagonista è un giornalista e scrittore un po a secco di lavoro e idee, oltre che di voglia di vivere, che si ritrova immischiato nel rapimento dello scienziato e amico Hayden. A trascinarlo nellavventura sarà il ROM (così si chiamano i robot in questo gioco) di nome Turing, unintelligenza artificiale sviluppata proprio da Hayden che potrebbe essere la causa stessa del rapimento.

Se avete giocato una qualsiasi avventura grafica degli anni 90 (e, se non lo avete fatto, direi che è ora di recuperare ScummVM), non farete fatica ad ambientarvi nello stile di gioco di ROM: Read Only Memories. Una sottile striscia colorata in mezzo a un ampio fondo nero, ambienti fissi, poche animazioni, zero libertà di movimento se non per il puntatore del mouse, una musica gracchiante che martella i timpani; a destra, un elenco delle azioni da selezionare prima di dedicarci alla ricerca di punti con cui interagire e andare avanti con la storia: è questa la schermata di fronte alla quale vi troverete fin dalle prime battute del gioco e che non vi abbandonerà se non per gli splashscreen di inizio capitolo, sempre rigorosamente caratterizzati dallo stile pixelloso e dal minor numero di colori possibile.

ROM Rad only Memories anteprima screenshot 2

ROM: Read Only Memories è interamente costruito con lo scopo di immergerci nellatmosfera delle vecchie avventure grafiche: fondali e personaggi interamente piatti, con quasi zero prospettiva o senso di profondità, suoni e musiche in simil-8bit, controlli macchinosi e scattosi. Limpatto di fronte a un prodotto così (volutamente) grezzo è, per certi versi, estraniante. Ma se è vero che va bene puntare sul fattore nostalgia, non bisogna dimenticare che siamo nel 2014, in punta al 2015.

Pure volendo mettere laccento sul fatto che il gioco supporta risoluzioni fino ai 4K e volendo sottolineare che, in fin dei conti, si tratta semplicemente di una demo delle prime due ore scarse di gioco, mi sembra che per ora ROM: Read Only Memories abbia ben poco da offrire, oltre al senso di nostalgia.

La trama di per sé non sembra raccontare niente di particolare, se non la solita storia noir dalle tinte fantascientifiche con tutti i cliché del caso. Il merito maggiore, almeno stando a questo primo assaggio, è latmosfera cyberpunk distopica che si respira nei dettagli dei fondali, degli sprite dei protagonisti, delle notizie in cui inciampiamo nel frenetico punta e clicca che caratterizza (appunto) i punta e clicca di questo tipo.

Anche i controlli sentono il bisogno di una bella rifinita: difficili da gestire con il pad (poveri i possessori di Ouya) e assolutamente perfetti per luso col solo mouse, risentono comunque di una discreta imprecisione del puntatore e di una certa “resistenza” delle voci del menù rispetto ai click, quasi fossero dei bottoni fisici particolarmente duri. La mancanza di un log dei dialoghi mi sembra, inoltre, un difetto abbastanza pesante per un rappresentante di un genere che pone molto lattenzione sulla lettura dei dialoghi.

ROM Ready only Memories screenshot 3

Graficamente parlando, promozione assoluta per gli sfondi e soprattutto per gli sprite dei volti dei personaggi, simpatici anche se sempre un po standard, soprattutto accattivanti e capaci di mettere curiosità e voglia di interagire. Purtroppo il font dei testi non è per niente chiaro e richiede un certo sforzo per la lettura: capisco gli anni 90, ma onestamente non ricordo che le schermate DOS fossero così difficili da leggere. ROM: Read Only Memories è un progetto partito dal crowfunding su Kickstarter, ha ricevuto la Greenlight di Steam e si può preordinare sullo store di Humble Bundle o direttamente dal sito degli sviluppatori. La demo è disponibile sul sito della MidBoss Games.


Iscriviti al canale di G969:

RedditPocketPrint


Primo impatto
 

Riassumendo, ROM: Read Only Memories è un titolo che ha ancora bisogno di lavoro. Va sistemata l'interfaccia, il log deve essere aggiunto e, personalmente, punterei davvero su font diversi per i test in-game. Inoltre, è successo un paio di volte che il gioco crashasse durante le fasi di caricamento della mappa, buttando al vento una decina buona di minuti gioco: non una gran perdita, ma andando avanti nell'avventura questo problema potrebbe tirarsi addosso qualche bestemmia.

Quello in cui ho assoluta fiducia, invece, è la trama: se è vero che nelle prime battute non brilla per l'originalità, riesce comunque a lasciare una sorta di eccitazione con la voglia di approfondire il mondo di questa Neo-San Francisco del 2064 e dei suoi personaggi. L'atmosfera cyberpunk si fonde perfettamente con quella, ricostruita alla perfezione, dei punta e clicca degli anni '90, e questo non può non toccare le corde degli appassionati e nostalgici che sicuramente potranno riporre le loro speranze in questo gioco. Gli altri, invece, forse dovrebbero pensarci un attimo.

Aspetti positivi

+ Ambientazione affascinante;
+ Buon comparto sonoro;
+ Ottimo il richiamo alle avventure degli anni '90...

Dubbi e perplessità

- ... peccato che sia programmato esattamente come fosse un gioco degli anni '90;
- Mancano ancora delle feature indispensabili;