Anteprime
0 commenti

Medieval Engineers Anteprima

"Gli scienziati sognano di fare grandi cose. Gli ingegneri le realizzano."

il 8 maggio 2015 (17:20) di
Il gioco
 
Piattaforma
Redazione
Aspettativa


 

Le enormi macchine dassedio medievali sono indubbiamente una delle parti più interessanti e meno conosciute della storia bellica. Capaci di cambiare le sorti di unintera battaglia, costruite sul posto con pochi, vitali pezzi trasportati nella massima sicurezza sino al luogo dellassedio per poi venire completati con lausilio del legname del luogo, questi macchinari erano vere meraviglie dellingegno, capaci di sbalordire alcuni dei più moderni costruttori.

Medieval Engineers (1)

I nomi associati a questa scienza tanto vitale per quei tempi e tanto sottovalutata al giorno doggi sono infatti quasi completamente dimenticati, basti pensare al genio Erone dAlessandria, di diritto tra i più grandi ingegneri dellantichità e idealmente “bisnonno” di tutte le grandi macchine utilizzate al giorno doggi, e alla sua poca fama tra i non addetti ai lavori. Keen Entertainment, nel suo stile tipicamente voxeliano che abbiamo imparato ad associare ai cosiddetti “cloni di Minecraft”, ci propone un gioco/sandbox che ci farà calare nei panni di uno dei grandi uomini dingegno dei tempi andati, permettendoci di sperimentare liberamente con costruzioni di legno, pericolosissime corde in trazione e sfere di pietra da lanciare verso le costruzioni avversarie alla massima velocità possibile.

Il primo impatto con il mondo di gioco consisterà nel ritrovarci catapultati in una bella vallata verde, completamente spoglia di strutture, e sarà compito del giocatore provvedere alle esigenze architettoniche della zona tramite la toolbar di piazzamento blocchi già familiare a qualsiasi giocatore del sopracitato Minecraft. Se però nel titolo Mojang i blocchi a disposizione sono solitamente molto semplici e intuitivi, in Medieval Engineers vi troverete di fronte a un sistema pensato per mettere alla prova la vostra materia grigia, dal piazzamento dei blocchi, che possono e devono essere ruotati su ognuno dei loro assi, allutilizzo dei blocchi meccanici, come i rulli di corda o le varie leve. Se il divertimento principale per il nuovo giocatore consisterà nellutilizzare i più classici blocchi di pietra per costruire un castello allaltezza delle sue aspettative, il vero potenziale di Medieval Engineers si rivelerà solo in un secondo momento, quando, sperimentando con le parti meccaniche, si riuscirà a capirne al meglio le interazioni e le sinergie, creando dapprima dei congegni decisamente rozzi e rudimentali per poi giungere ai più complessi trabucchi o catapulte.

Medieval Engineers (2)

Come accennato sopra, la modalità “architettonica”, che permetterà di costruire imponenti fortezze di muratura, è sicuramente la parte più user friendly dellesperienza di gioco, i blocchi di costruzione compenetrano in parte il terreno, permettendoci di costruire agevolmente anche in zone con grandi pendenze, e questa caratteristica, unita alla grossa dimensione, farà in modo che il nostro castello da sogno sia facile e indolore da costruire. La vera pecca del gioco, relativa al suo stato di pre-release, verrà a galla dopo aver costruito il proprio forte e sperimentato per un po le armi dassedio. Scopriremo presto, infatti, che resta ben poco da fare nella verde vallata in cui si svolge la partita. La modalità multiplayer, seppure promessa per la versione definitiva, non è ancora disponibile, ed è quindi impossibile sfidare amici e altri giocatori in sfide allultimo muro. Altra modalità promessa per le versioni future è la possibilità di affrontare specifici scenari approntati dagli sviluppatori o persino scontrarsi contro il computer grazie allintroduzione di NPC responsivi.

Questultima modalità è presente in forma embrionale grazie alle “orde di barbari”, gruppi di personaggi dallIA decisamente basilare che si fionderanno contro le statue piazzate dal giocatore in giro per la mappa. Pur non offrendo un grande elemento di sfida, i barbari sono le cavie ottimali per stuzzicare il sadico ingegno dei giocatori più intraprendenti, che potranno sfruttarli per provare trappole improvvisate e i più vari strumenti di tortura. Dal punto di vista tecnico, il gioco presenta più di unindecisione e, pur offrendo un comparto grafico di tutto rispetto per lo standard a cui ci hanno abituato i giochi voxel-based, sembra essere ancora poco ottimizzato e decisamente troppo gravoso sulle CPU meno performanti e sulle schede grafiche AMD che vengono spesso piagate da un lag notevole, soprattutto durante la distruzione degli edifici.

Medieval Engineers (3)

Medieval Engineers dimostra un grande potenziale purtroppo ancora inespresso, sarà solo il tempo a dirci se la Keen Entertainment sarà in grado di mantenere le promesse fatte, sbozzando i lati ancora grezzi e ampliando la scelta di pezzi meccanici e di congegni a disposizione. Il titolo è in Early Access sulla piattaforma di distribuzione digitale di Valve, Steam.


Iscriviti al canale di G969:

FacebookRedditPocketPrint


Primo impatto
 

Medieval Engineers pare essere sul binario giusto per raggiungere gli obiettivi prefissati e vanta un motore di base che si dimostra capace di combinare armoniosamente la costruzione tanto cara agli appassionati di building games con una grande libertà di sperimentazione per chi desidera smanettare un pochino di più con la fisica di gioco ed è più votato alla distruzione.
Allo stato attuale, però, il rischio di far perdere interesse ai potenziali ingegneri dopo poche ore di gioco, soprattutto a causa dell'impossibilità di confrontarsi con altri giocatori o con l'IA, è una possibilità concreta.
L'acquisto della versione early access è consigliato solo a chi è seriamente in crisi d'astinenza da voxel games o a chi crede ciecamente nel progetto e ha a disposizione una CPU abbastanza potente da sorvolare sui problemi di ottimizzazione.
Quello che è certo è che tra questo gioco, Space Engineers della stessa Keen Entertainment e il promettente Besiege, i giocatori più votati all'ingegneria videoludica avranno pane per i loro denti nei prossimi mesi.

Aspetti positivi

- Grande varietà di blocchi e combinazioni
- Graficamente piacevole
- Scagliare il primo proiettile di pietra è una soddisfazione

Dubbi e perplessità

- Ancora molto "early"
- Eccessivamente gravoso per la CPU