Consigliato
51 visite 1 commenti

Death Parade Episodio 3 SimulTalk

Rolling Ballad

il 27 gennaio 2015 (12:08) di @lighting_cloud
 

Smetto ufficialmente di fare previsioni sullo svolgimento della serie, perché, è inutile, io davvero non riesco a indovinarne una. Niente giudizio – commento, niente atmosfere di sofferenza, questo terzo episodio di Death Parade è radicalmente diverso dal primo, anche se, in qualche modo, disegna una traccia che potrebbe mostrarsi interessante. Ma non ve la dico, perché ho deciso di smettere con le previsioni, nuocciono gravemente alla (mia) salute.

Episodio molto diverso, dicevo, per la struttura dellepisodio in sé, ma soprattutto per i sentimenti che trasmette: abbiamo di nuovo a che fare con una coppia uomo-donna, ma stavolta i due sembra non si conoscano anche se, chiaramente, che sia tutto il contrario si capisce da prima della sigla e, soprattutto, la ragazza non ricorda assolutamente la propria identità.

La perdita della memoria di lei è il motivo che spinge Shigeru ad accettare quasi troppo in fretta la situazione: Decim mette in chiaro, anche con il simpatico aiuto di Kuro, che alla fine del gioco entrambi riacquisteranno la memoria. Shigeru, incantato dalla bellezza della ragazza, acconsente quindi a premere il pulsante e stavolta il gioco prescelto è il bowling.

Senza titolo-1

Parentesi, ma Decim e Kuro non si annoieranno a morte con leternità a disposizione e una roulette di soli nove giochi? Nona tra laltro, questa scelta di giochi sarà collegata al nove? È il nove dantesco?- o chi per lei non poteva impegnarsi un po di più?

Ad ogni modo la partita inizia, ma ovviamente non potevamo aspettarci un bowling normale: mentre nel bowling ogni giocatore ha due tiri per turno a disposizione, in questo caso i due hanno un unico tiro a disposizione. Siccome un dettaglio macabro non può mancare, a ognuno è assegnata la propria palla da bowling che ha al suo interno qualcosa di più della sola riproduzione del cuore dellavversario: la palla è infatti collegata al battito cardiaco dellaltro, oltre che allaltrui temperatura corporea. Shigeru, da buon ragazzo indicativamente sulla ventina, non può esimersi da pensieri sconci.

Forse lavrete già notato, le atmosfere sono molto diverse da quelle del precedente episodio, a partire dal video che mi pare sia proprio più luminoso. Allo stesso modo, stavolta nessuno proverà dolore fisico a seconda del tiro o del punteggio dellavversario e la paura non potrà essere un elemento scatenante della rivelazione del sé. Mi permetto di pensare che la roulette possa essere in qualche modo truccata.

Senza titolo-3

La partita procede tranquilla, i due chiacchierano e Shigeru arriva addirittura a scommettere sulla vittoria e sulla possibilità di un appuntamento con la ragazza. Mi sono detto: adesso inizieranno i problemi, no? Questa è solo la calma prima della tempesta, giusto? In effetti, sia lei sia lui iniziano a ricordare

Ma non si tratta di ricordi pieni di rancore, di tradimenti o di chissà quale sorpresa. Sono ricordi dinfanzia, i due si conoscevano già da bambini. Lei si ricorda il proprio nome, Chisato. Sono forse ricordi ambigui, a giudicare da come vengono presentati, ed effettivamente un ricordo recente che mostra il ragazzo e la ragazza allinterno dello stesso locale alimenta la tensione: che segreto si nasconderà, stavolta, nel cuore di uno dei due, quale nascosta verità porterà allo scontro?

Senza titolo-4

Eppure niente, niente davvero. La partita continua, procede con calma fino allultimo tiro. A questo punto i due ricordano, ricordano tutto, anche la verità delluno sullaltro. Shigeru sembra sul punto di esplodere, entrambi ricordano anche di essere ormai morti. Lei vuole rivelargli qualcosa che tiene nascosto, finalmente ci siamo?

No: la situazione continua a essere leggera, e a questo punto non so davvero più cosa pensare. Continuo a stare sul chi vive e quando arriva il momento dellascensore tiro un sospiro di sollievo: niente rancori, niente pianti e niente tristezza a stringerti il cuore, questo episodio di Death Parade si chiude con due amici dinfanzia felici di essersi ritrovati, pur nella morte, e nel momento di andare ognuno per la sua strada lasciano il Quindecim con un sorriso. E lasciano me alla sigla da vedere, assolutamente, e non scordate i post credit! con una lacrimuccia: le maschere sono chiare, per entrambi cè la reincarnazione ad attenderli.

Finisce così un episodio che ci anticipa quanto questa serie potrebbe essere fuori dagli schemi: sembra evidente che Yuzuru Tachikawa voglia usare questa occasione per mostrare un po la propria visione di un mondo e di unumanità dalle molteplici sfaccettature, dove non per forza ci devono essere un buono e un cattivo e che sappia presentare infinite scale non solo di grigio, ma di colori veri e propri.

Ci vediamo lunedì prossimo su VVVVID.it!

RedditPocketPrint


Commento finale
 

Ma finisce soprattutto un episodio che spiazza, lasciandoci a intendere che Death Parade non seguirà assolutamente i binari ai quali siamo abituati: come dicevo all'inizio (ci avevate creduto? Ma se non elucubro non lavoro!) questo terzo episodio sembra tracciare la direzione che potrebbe prendere la serie. Direzione che mi pare interessante: mostrare situazioni di vita, raccontare le storie dei personaggi, un po' per lasciare noi spettatori con una morale -che chiaramente dipende anche un po' dal singolo, grazie al fatto che Yuzuru Tachikawa sceglie di non spiegarcela esplicitamente- ma soprattutto per mostrare un nuovo aspetto dei due intriganti protagonisti. E non solo loro, visto che nella sigla si vedono almeno altri cinque personaggi che ancora non sono stati presentati.
Comunque ve lo aspettavate un Decim burlone? Io, solo per quanto ho riso in quel punto, a questa puntata darei sei stelle!

Genere
 
Redazione
Il voto di G969


  • Daniele Torrini

    Anche io penso che la scelta del gioco sia tuttaltro che casuale, in fondo è giusto che si scelga il più indicato in base alle persone coinvolte. (Affidare tutto al caso non mi pare neanche indicato vista limportanza che ha il tutto). Per il resto sembra vogliano mantenere episodi autoconclusivi. Spero che questo fattore non faccia calare troppo la serie che, per me, è la migliore della stagione invernale.